fbpx
intolleranza-al-caffè
Blog

Intolleranza al caffè: verità o esagerazione?

Intolleranza al caffè, è reale?

Nell'era dei celiaci e dei disturbi di ogni tipo legati all'alimentazione, l'intolleranza al caffè è stata oggetto di acceso dibattito negli ultimi anni, in cui si sono fronteggiate due scuole di pensiero sulla sua reale esistenza oppure al contrario su un eccesso di allarmismo. Invero l'intolleranza al caffè esiste, tanto che i medici consigliano a chi non vuole privarsi della bevanda di orientarsi sulle alternative alla caffeina, in particolare il caffè d'orzo. Come riconoscere questa intolleranza alla caffeina? Vediamo quali sono i sintomi che indicano il disturbo del nostro organismo all'assunzione di tale bevanda.

Intolleranza caffeina sintomi

Innanzitutto le tempistiche di reazione del corpo sono variabili, a seconda del singolo individuo e le reazioni del proprio organismo, ma i sintomi sono generalmente gli stessi e hanno a che fare per lo più con l'apparato digerente, in particolare mal di pancia e diarrea, ma anche nausea e in qualche caso tremori. Altri sintomi che indicano l'intolleranza al caffè comprendono insonnia, bruciore e acidità di stomaco, tachicardia. Tutti questi sintomi sono considerati comunemente correlati al consumo troppo elevato della bevanda, ma chi è intollerante alla caffeina presenta tali controindicazioni anche dopo un modesto consumo, segno appunto che il nostro corpo "reagisce male" alla sostanza contenuta nei chicchi.

Quali sono le cause?

Le cause che provocano tale intolleranza sono da ricercare principalmente con il consumo eccessivo come abbiamo detto, ma talora si manifesta anche in presenza di poche tazzine giornaliere. Secondo gli esperti il motivo sarebbe da ricercare in una proteina contenuta nel caffè che provoca un'acidificazione dei tessuti dell'apparato digestivo e gastrointestinale. In ogni caso solo rivolgendosi al proprio medico di fiducia possiamo sapere se davvero siamo intolleranti alla caffeina oppure se i disturbi sono provocati da altre motivazioni legate sempre alle nostre abitudini alimentari: tuttavia, se smettendo momentaneamente col caffè notiamo una scomparsa dei sintomi, possiamo ragionevolmente diagnosticare l'intolleranza come causa dei suddetti sintomi.

Cialde e capsule, spediamo in tutta Italia!